Holly Miranda – The Magician’s Private Library (XL)

E’ amica di Scott Matthew. Quindi anche amica nostra.


Four Tet – There Is Love In You (Domino)

Questo disco costa quanto due long drink messi insieme, ma riesce a essere mille volte più ubriacante. E non causa disfunzione erettile. Effetti collaterali?  Lui è un figo. Voi no.


Eels – End Times (Vagrant)

Mr E è qui per ricordarci che una vita di merda può capitare a tutti, ma costruirci sopra una carriera di belle canzoni è una cosa che riesce solo ai migliori. Lui E’ i migliori.


Nirvana – Live at Reading (Geffen)

La solista speculaz… naaaaah. Disco dell’anno. 1992, per la precisione.


The Soft Pack – The Soft Pack (Kemado Records)

I Feelies erano gli R.E.M. nerd. Gli Strokes? I Feelies fighetti.
I Soft Pack stanno un po’ da una parte e un po’ dall’altra. Come l’UDC. Ma meglio


The Flaming Lips – Embryonic (Warner)

Belli, doppi, e pelosoni


Oneida – Rated O (Jagjaguwar)

Tre ore di pippe e nessuna eiaculazione.


Follow

Get every new post delivered to your Inbox.